Questo Sito non fa uso ne di cookies per la profilazione dei visitatori ne di cookies di terze parti. Si Fa uso solo di coookies tecnici per la funzionalità del sito.

Calendario Università Popolare - 2017/2018

Università Popolare di Castelnuovo Magra

Calendario delle lezioni
Anno Accademico 2017-2018

Sacrica il programma completoProgramma Anno Accademico 2017-2018

Sacrica il programma completo

Comune anti-glifosato

Castelnuovo, Comune anti-glifosato

Dall'estate scorsa in Italia, l'uso del glifosato, il potente erbicida brevettato dalla Monsanto nel 1974 e largamente utilizzato in tutto il mondo, ha subìto alcune restrizioni.

Da oggi il Comune di Castelnuovo Magra, attraverso un'ordinanza del Sindaco, ha ulteriormente disciplinato il suo utilizzo, a scopo precauzionale.

Oltre al divieto d'uso su aree pubbliche, con particolare riferimento a quelle tipicamente utilizzate da gruppi vulnerabili, quali bambini o anziani, il Comune ha deciso di bandire il glifosato da tutte le gare pubbliche che verranno effettuate e da ogni utilizzo da parte della Pubblica Amministrazione sul territorio comunale. Non solo, anche per quanto riguarda l'utilizzo non agricolo, da parte di privati, è intervenuto il divieto attraverso l'ordinanza del 17 marzo. Permane, con le restrizioni del caso, la possibilità dell'utilizzo agricolo professionale, ma l'Amministrazione Comunale informa dell'intenzione di giungere ad uno stop anche in quell'ambito.

Si tratta di un primo passo - spiegano Francesco Marchese e Daniele Montebello, rispettivamente assessore all'ambiente e Sindaco del Comune di Castelnuovo - che abbiamo voluto fare anche grazie ai suggerimenti del Gruppo di Acquisto Solidale Indiosca e del prof. Ruggero Petacchi del Sant'Anna di Pisa.

Le sanzioni previste in caso di inottemperanza vanno da un minimo di 25, ad un massimo di 500 €, come previsto dalla vigente normativa.

Chi fosse interessato qui trova la delibera del Sindaco.

 

 

Beneficenza

BENEFICENZA

ALPINI

Proventi dalla Festa del Bestiame e contributi personali degli Alpini: 3.000 euro che sono stati distribuiti: ai Terremotati (Inviati all’Associazione Alpini locale), alla P.A. Luni, alla Parrocchia e alla Protezione Civile.

Amici del Giacò

Molteplici le iniziative che hanno permesso di raccogliere nel corso del 2016 oltre 41.000 euro, già devoluti. Come è noto l’associazione non da soldi (salvo casi eccezionali, leggi terremotati) ma acquista beni: attrezzature sanitarie, ausili per persone con difficoltà motorie, alle scuole, alla Pubblica Assistenza, agli ospedali per bambini Mayer di Firenze e Gaslini di Genova, alla ricerca sul cancro, Theleton ecc. ecc…

Il Presidente Lorenzo Moretti ringrazia la popolazione che sempre partecipa numerosa alle varie manifestazioni ben sapendo che i fondi raccolti raggiungono sempre uno scopo benefico.

AUSER-ORSA


L’associazione, con il servizio del Filo d’Argento, nel corso dell’anno ha svolto molti servizi a favore delle persone anziane e/o malate mettendo a disposizione un mezzo di trasporto. Nel corso del 2016 sono stati svolti 250 servizi, percorrendo oltre 9.000 km con un costo di circa 3.000 euro.
In occasione delle feste Pasquali e Natalizie ha fatto acquisti di generi alimentari per oltre 1.200 euro (consegnati e distribuiti dalla Parrocchia di Molicciara a quindici famiglie bisognose).

Ortonovo diventa Luni

Ortonovo diventa Luni

Gli abitanti di Ortonovo hanno deciso di cambiare nome al proprio comune. Domenica 5 febbraio 2017 con un referendum consultivo hanno approvato a maggioranza, dei votanti la proposta dell’amministrazione comunale di dare al comune il nome di Luni, derivato dall’antica città sorta nel 177 a.C. alla foce del fiume Magra e i cui ruderi insistono sul territorio del comune di Ortonovo.

Ha votato circa un terzo degli aventi diritto, ha detto SI il 24 % della popolazione e NO il 7 %; dopo questo risultato il consiglio regionale della Liguria dovrebbe deliberare con decreto la variazione del nome del comune da Ortonovo a Luni. (Dati ripresi dal Blog: democratici laici).

Già in passato, nel 1926, il podestà di Ortonovo in carica a quel tempo aveva fatto domanda al governo nazionale per essere autorizzato a cambiare la denominazione del comune in quella di Luni. Non si sa se a causa dell’opposizione dei comuni di Sarzana e Castelnuovo che ne rivendicavano storicamente, come Nicola e Ortonovo, la loro origine o per altri motivi la richiesta non ebbe esito favorevole.

[...]

SUI PANNELLI FOTOVOLTAICI….

SUI PANNELLI FOTOVOLTAICI….

Riceviamo dal Sindaco e pubblichiamo

In questi giorni Enel ha allacciato il primo dei nuovi impianti fotovoltaici dislocati sul territorio comunale. Il primo allaccio riguarda l’impianto sito presso la sede comunale di via Canale. A seguire, verranno allacciati i rimanenti impianti. È la conclusione di una lunga iniziativa, intrapresa alcuni anni fa, da questa Amministrazione Comunale. Per chi ne ha voglia, proverò a riassumere brevemente tutta la vicenda.

Nel corso dell'anno 2006, l'allora Amministrazione Comunale stipulò con Cassa Depositi e Prestiti un mutuo di 1.850.000 € finalizzato alla realizzazione di impianti fotovoltaici sul territorio comunale.

Successivamente, tra il 2006 ed il 2010, il Comune cominciò ad investire in questa tecnologia, attraverso la realizzazione di vari interventi (presso le scuole medie, il campo sportivo, ecc.) per un importo complessivo di 419.171,79 €.

Questa prima parte di impianti fotovoltaici sono già in funzione da diversi anni.

Dal 2010 si intraprese un'opera più complessa di interventi che prevedeva la realizzazione di dodici impianti in vari parcheggi di proprietà comunale.

Venne indetta nel novembre 2011 una gara per la progettazione e realizzazione di questi interventi. Per la realizzazione di tutte le opere era previsto un budget a base di gara di 1.140.000 €, oltre ad oneri per la sicurezza e progettazioni, per un totale di 1.308.000 €, finanziati parzialmente con un contributo regionale di 144.000 € circa.

[...]

NELLI FOTOVOLTAICI….

Informazioni aggiuntive